Ultimi articoli

La voce delle donne

Conto e non mi sembra possibile. Ogni giorno, una donna. Ogni giorno una donna uccisa,…

Lo capisco anche io

Omofobia, transfobia, bifobia. Le parole che non capisco Ci sono delle volte in cui “non…

Memorie del fuoco

Da " Memorie del fuoco. Il secolo del vento" di Eduardo Galeano. tratto da RCS…

Le parole contano. I nomi contano

Le parole contano. E bisogna saperne contare tante per scegliere quelle giuste. Un uomo ieri…

Er colera

La puzza sotto ar naso Oggi alle quattro me so' svejiato, nervoso, come se fossi…

Ci siamo mangiati i bambini sbagliati?

Nell'immaginario collettivo le parole libertà e democrazia da sempre fanno rima con occidente e modello…

“Bravissima”, ovvero “la scoperta del corpo”

E poi un giorno abbiamo scoperto il gomito. Dopo mesi di distanziamento sociale, abbiamo scoperto…

Il deserto chiamato pace sociale – o di come la vedo io | di Marta Fana

Secondo me non abbiamo scelta, costi quel che costi. L’accordo sullo sblocco dei licenziamenti è…

Una campagna elettorale “azzoppata”

La campagna elettorale è cominciata. O meglio, a seguito dell'annuncio, da parte di tutte le…

Museo delle periferie, l’intervista al direttore Giorgio de Finis

Roba da matti! Esclamerà qualcuno. Finalmente! Risponderà qualcun altro. Secondo me tutte le risposte sono…

Anpi: «La politica locale ha smarrito il senso dei principi costituzionali»

Febbraio, il Coronavirus inizia ad affacciarsi anche in Italia. Negli ultimi giorni del mese, il…

A tu per tu con Marco Manna del Comitato periferie Roma Est

Come nasce il Comitato periferie Roma Est, in che contesto e per quale motivo. Abbiamo…

Trenino Roma-Giardinetti, Tortorelli: «Riapertura a settembre? Improbabile»

La questione legata al trenino “Roma-Giardinetti” anima il dibattito politico capitolino e quello delle vite…

Ci siamo mangiati i bambini sbagliati?

E’ arrivato il tempo di rovesciare il ragionamento, il tema della trasformazione sociale della società e del suo rapporto con la democrazia, dovrebbe essere un compito di elaborazione primario, proprio per le forze che vogliono superare l’attuale modello di sviluppo dominante. Capitalismo e democrazia stanno giorno dopo giorno divorziando, la bandiera delle libertà e dei diritti sociali mai sconnessi da altri diritti è la nuova frontiera da scoprire, non per salvar l’esistente, ma per salvare l’umanità e le classi lavoratrici dell’era digitale, da un presente soffocante e senza prospettive di futuro e dignità umana.

Leggi di più

1 2 3 18