“Un metro d’amore” il progetto partecipato di Serena Damiani

“Un metro d’amore” il progetto partecipato di Serena Damiani

1 metro. Distanza. Vicinanza.

A scuola, in ufficio, nei luoghi chiusi. 1 metro.

Ci chiedono di rispettare la distanza di un metro.

1 metro.

Rispettare la distanza di un metro. Ho immaginato questo metro. E invece che vederlo come una divisione l’ho immaginato come un legame, una rete, un’unione.

1 metro d’amore.

È un metro che non divide ma unisce. Un metro che diventa una rete, un legame, un patto. Un intreccio di creatività e coraggio, fantasia e determinazione.

La parola pandemia deriva dal greco. Pan=Tutto. Demos=Popolo. Tutto il popolo.

Tutti possono dare una mano. Ognuno come può. Ognuno come sa.

È nata così l’idea di fare, costruire, rendere tangibile un metro d’amore. Realizzarlo come una collana, una cinta, un laccio da legare allo zaino o alle chiavi. Un metro di stoffa, cotone, carta, lana, nastro.

Colorare, inventare, creare, un altro modo per misurare lo spazio e il nostro modo di viverlo con gli altri.

1 metro d’amore è un progetto aperto. Tutti lo possono realizzare, condividere, regalare. Ricordati però di fotografarlo ed inviarmi la foto da inserire nella pagina.

1 metro dopo l’altro per sentirci vicini e mai distanti.

1 metro d’amore è un progetto aperto a tutti coloro che vogliono partecipare.

Più siamo più misuriamo.

Tanti metri colorati per riempire metri d’amore.

Questa è la pagina 1 metro d’amore – Clicca qui

Se vuoi partecipare, realizza il tuo metro d’amore e inviami la foto come messaggio su facebook (pagina artekreativa) #1metrodamore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.